logo overcam software lamiera

Soluzioni Software su Misura per l'Industria della Lamiera

Overcam s.r.l.
SpaceClaim sviluppo lamiera

I vantaggi di un software "ergonomico"

SpaceClaim è un software in italianoeconomico, ergonomico (modo di progettare vicino alla logica umana), completamente in italiano, semplice da usare e flessibile. Queste caratteristiche sono concatenate tra loro: un software ergonomico è semplice da utilizzare e richiede minori costi e tempi d'apprendimento; un software flessibile è ergonomico in quanto non limita la flessibilità del cervello umano.

CAD 3D Imporazione geometrie e Sviluppo lamiera

SpaceClaim 1/4
SpaceClaim 2/4
SpaceClaim 3/4
SpaceClaim 4/4

SpaceClaim SMO+ è un modellatore tridimensionale che permette la progettazione, l'importazione e la modifica rapida di parti meccaniche e in lamiera. Con pochi comandi è possibile progettare parti complesse e ottenere le dime di taglio dei diversi particolari in lamiera con gli sviluppi calcolati in base alle proprie tabelle di piega. La messa in tavola è automatica e comprende gli sviluppi in lamiera, le sezioni e la distinta base.

SpaceClaim SMOPlus permette l'interoperabilità tra numerosi sistemi CAD, CAM, CAE e PLM e importa modelli 3D provenienti da qualunque sistema CAD in qualsiasi formato file (o quasi). Una volta aperto il modello esso diventa un progetto di SpaceClaim a tutti gli effetti, e quindi completamente modificabile come se fosse stato progettato da zero (vedi esempio sottostante di un modello importato).
SpaceClaim SMOPlus permette di disegnare parti in lamiera e assemblarle con facilità e senza alcun vincolo (non esiste un ambiente separato di modellazione e assemblaggio, ma un innovativo ambiente "misto", molto più versatile), permette di modificare qualunque modello 3D (in pochi secondi) trasformandolo in parte di lamiera spiegabile (o più parti di lamiera se necessario) in maniera semplice ed intuitiva.
Ciò è vero anche se il modello importato è un progetto meccanico senza alcun attributo della lamiera, come un semplice solido ottenuto per estrusione o un disegno bidimensionale (come un DXF o un DWG) da trasformare in 3D. La parte sviluppata si ottiene in pochi secondi e rimane interamente associata al modello 3D. Le modifiche effettuate nel modello 3D appaiono istantaneamente sullo sviluppo e, viceversa, apportando modifiche sullo sviluppo il modello 3D subirà le stesse variazioni.
Lo sviluppo è esportato in formato DXF a più livelli:

  • livello dedicato al profilo per il taglio, la roditura o la punzonatura
  • livello con informazioni di piegatura per presso piegatrici a controllo numerico come linee di piega (assi), angoli di piega…
  • livello con forme speciali come punzoni di formatura (griglie di ventilazione, svasature, etc.)

Questo grado di libertà nella progettazione e nella modifica è senza precedenti e rende SpaceClaim SMOPlus semplice per chiunque lavori con un modello, anche se è stato creato da un altro progettista. Per ogni comando viene mostrata una guida animata in italiano che rende l'utilizzo dei vari strumenti ancora più semplice. Le modifiche ad un progetto avvengono direttamente selezionando la geometria da modificare e trascinandola nella nuova posizione voluta. Il progetto si adatta in tempo reale alla modifica in base alla geometria selezionata e all'operazione effettuata. Il risultato è una rapida e flessibile modifica che migliora la qualità di ciascuna fase progettuale e che aumenta la produttività personale. Il software adatta i suoi strumenti alle azioni dell'utilizzatore e non il contrario: ciò lo rende particolarmente adatto a tutti coloro che non sono progettisti a tempo pieno, ma non vogliono rinunciare ai benefici di un CAD3D.

Formati supportati

SpaceClaim SMO+ comprende gli strumenti avanzati di SMO+ utili specialmente per lo sviluppo di superfici complesse e la correzione di geometrie importate. SpaceClaim SMO+ fornisce una suite completa di possibilità di scambio dati. I modelli 3D possono essere modificati e sviluppati come se fossero stati creati originariamente in SpaceClaim SMOPlus e i DXF/DWG possono essere utilizzati per ricreare modelli 3D a partire dal progetto bidimensionale. Il software è in grado di importare tutti i formati 3D standard comunemente usati come STEP ed IGES, e, opzionalmente, la maggior parte dei formati dei CAD 3D più usati, attraverso l'aggiunta di uno o più pacchetti di interscambio dati:

Moduli Apertura Salvataggio

SpaceClaim SMO+

ACIS (sat sab), Acrobat (pdf), AUTOCAD (dxf dwg) ECAD (idf idb emn), IGES (igs iges), OBJ (obj)Rhino (3dm), SketchUp (skp), STEP (stp step), STL (stl), Bitmaps, Videos

ACIS, Acrobat, DXF, DWG, IGES, KeyShot, PowerPoint, Rhino, SketchUp, STEP, STL, VRML, OBJ, XAML, XPS, Bitmaps, Videos

Scambio dati I

CATIA v4 (model exp), Inventor (ipt iam), Pro/ENGINEER (prt xpr asm xas), VDA-FS (vda)

VDA-FS

Scambio dati II

NX (prt), Parasolid (x_t xm_txt x_b xmt_bin), SolidWorks (sldprt sldasm)

Parasolid

Scambio dati CATIA v5

CATIA v5

CATIA v5

Scambio dati JT Open

JT

JT

Maggiori Informazioni sul PDF allegato

Un esempio di applicazione

Importazione da SolidEdge - SpaceClaim
Il progetto meccanico 3D riportato in figura è realizzato come unica parte ed è proveniente da un classico sistema CAD parametrico. Quando il file viene aperto in SpaceClaim SMOPlus esso diventa automaticamente un solido, ed essendo un disegno importato da un altro CAD esso è privo di "storia". Qualunque altro CAD tradizionale possiede gli strumenti per la modifica del progetto disegnato da zero proprio con quello stesso CAD, occorre trovare nella lista delle operazioni effettuate quella da modificare e quindi editare i parametri inseriti precedentemente. Il problema sorge quando, importando un disegno generato da un altro CAD, uno STEP per esempio, non vi è traccia di "storia" del pezzo. Proprio qui SpaceClaim si distingue dagli altri CAD. I suoi strumenti di modifica si basano sulla "modellazione diretta" e non sulla "storia" del pezzo alla quale gli altri CAD invece fanno affidamento. Ecco perché SpaceClaim tratta un documento importato proprio come se fosse stato realizzato con SpaceClaim SMOPlus, un modello sempre privo di storia, ma modificabile "direttamente" tramite degli strumenti appositamente studiati. SpaceClaim SMOPlus trasforma istantaneamente ed automaticamente il solido in lamiera, riconoscendo spessori e pieghe. In molti casi, compreso questo, ciò è insufficiente per la realizzazione del pezzo, ed è necessario apportare modifiche al solido (inserendo ad esempio raggi di piega e separazioni) e suddividerlo in più parti, operazioni che possono essere effettuate in pochi secondi. In questo esempio, il solido importato realizzato in origine con un classico CAD parametrico e in un solo pezzo, è stato tagliato e suddiviso in più parti (come mostrato in figura) nel rispetto della struttura originale e in qualche minuto

Software adeguato al superammortamento

Diapositive software

PROfirst CAD PROfirst nesting PROfirst simulazione CAM Logitrace LogiTRACE SpaceClaim SpaceClaim LogiTOLE LogiBARRE CADsign

Click per dettagli software

Video dimostrativo

Guarda i nostri video su YouTube